Il progetto LIFE MILVUS presentato in Spagna ad un evento organizzato dalla Provincia di Badajoz (nella regione Estremadura)

Nei giorni 19 e 20 novembre 2022 si è svolto in Estremadura, regione della Spagna occidentale, un Festival della Natura dedicato al nibbio reale.
L’evento “El milano real en la Raya” si è svolto ad Oliva de la Frontera e Valencia del Mombuey ed è stato organizzato dalla Diputación de Bajadoz in collaborazione con l’Associazione AMUS (Acción por un Mundo Salvaje) nell’ambito del progetto transfrontaliero Eurobird, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FEDER) attraverso il programma Interreg V A Spagna-Portogallo.
Tra le altre iniziative, il 20 novembre l’evento ha visto lo svolgimento di un seminario intitolato “Progetti di traslocazione del nibbio reale in Europa” che è stato dedicato ai progetti che prevedono il prelievo di esemplari da aree in cui la specie è ancora comune e la loro liberazione in aree in cui la specie, invece, si trova in uno stato di conservazione sfavorevole o è del tutto scomparsa.
Nell’ambito del seminario Anna Cenerini, project manager del progetto LIFE MILVUS, ha effettuato una presentazione di venti minuti nel corso della quale ha illustrato gli obiettivi e le azioni del LIFE MILVUS, progetto gestito dal Parco Nazionale dell’Aspromonte e finalizzato principalmente alla reintroduzione del nibbio reale nella parte meridionale della Calabria.
Un’altra presentazione ha riguardato l’Italia ed è stata dedicata al programma di reintroduzione che ha permesso il ritorno del nibbio reale in Toscana meridionale, realizzato tra il 2007 al 2014 nell’ambito del progetto LIFE Save the Flyers. L’operazione, che ha registrato un risultato più che positivo, è stata illustrata da Guido Ceccolini e Anna Cenerini, dell’Associazione CERM Centro Rapaci Minacciati.
Il resto delle presentazioni si è focalizzato sulle attività in favore del nibbio reale svolte in Spagna e Gran Bretagna.
Javier Viñuela, ricercatore del Consejo Superior de Investigaciones Científicas e grande esperto della specie, ha dettagliato lo stato del nibbio reale e le sue principali problematiche di conservazione in Spagna.
María Jesús Palacio, Direttore del Programma di Conservazione della Direzione Generale della Junta de Extremadura, ha fatto un quadro preciso dello stato di conservazione del nibbio reale in Estremadura.
Alfonso Godino, tecnico di AMUS, ha descritto il programma di ripopolamento che viene sviluppato nella parte sud-occidentale della Spagna nell’ambito del progetto LIFE Eurokite, a cura di AMUS e della Regione Estremadura. L’operazione viene effettuata con il supporto della RSPB Royal Society for the Protection of Birds grazie al quale, ogni anno, alcuni giovani nibbi reali provenienti da Scozia ed Inghilterra vengono liberati in Estremadura.
L’esperto scozzese Duncan Orr-Ewing, della RSPB, ha illustrato il programma di reintroduzione del nibbio reale in Gran Bretagna, il primo mai condotto al mondo, che ha avuto un successo tale da consentire alla specie di ricolonizzare l’isola britannica, dove oggi si contano oltre 6.000 coppie.
Simon Dudhill, della RSPB, ha descritto le attività che vengono svolte in Inghilterra per sostenere la popolazione di nibbio reale e fornire anche giovani individui per rafforzare la popolazione nel sud-ovest della Spagna.
Maria Cortés Benedé ed Ester Ginés Llorens, rispettivamente veterinaria e responsabile del Centro Recupero della Fauna Selvatica de La Alfranca, in Aragona, hanno illustrato la riproduzione in cattività che portano avanti nella struttura e grazie alla quale giovani nibbi reali vengono liberati in Aragona o ceduti per programmi di ripopolamento in altre aree.
Il festival ha offerto un’occasione di confronto e scambio di informazioni tra esperti impegnati nella conservazione della specie ma è stata proficua anche per costruire collaborazioni che hanno l’obiettivo comune di favorire la conservazione di questo splendido rapace a livello europeo.
Nei due giorni dell’evento sono state svolte attività didattiche con i bambini, è stato marcato e liberato un nibbio reale recuperato e sono state organizzate le visite ad un dormitorio di nibbio reale e ad un punto di alimentazione supplementare.

Presentazione del progetto LIFE MILVUS

Applicazione di marche alari e GPS ad un nibbio reale recuperato prima del rilascio in Estremadura (Alfonso Godino, AMUS / Duncan Orr-Ewing e Simon Dudhill, RSPB)

Partecipanti al “Festival della natura” in visita ad un dormitorio di nibbio reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top